Seguici       
Tel 327 7398810 - Email: info@rosaperlavita.org

 

Le promettenti scoperte farmacologiche per il tumore mammario in stadio I°

 

Si tratta di un’altra via attualmente ancora oggetto di studio, rappresentata dall’impiego della Fenretinide (analogo della vitamina A). È stato completato un trial di fase III in 2972 pazienti con una storia di carcinoma mammario in stadio I°, randomizzate a fenretinide 200mg al giorno per 5 anni. L’endpoint principale era la comparsa di tumore controlaterale. L’analisi dopo una mediana di 8 anni aveva dimostrato che la fenretinide riduceva in modo significativo il tasso di recidive locali nelle donne in premenopausa ma non nelle donne in postmenopausa.

Un trend di riduzione si è osservato anche nel carcinoma dell’ovaio. Dopo uno studio di follow up durato 15 anni, sono giunti i primi risultati: i dati relativi a oltre 1700 pazienti confermano: nelle donne sotto i 40 anni, si è avuta una riduzione delle recidive del 50%, sia nei tumori ER-positivi che in quelli ER-negativi, mentre le pazienti non ancora in menopausa trattate con fenretinide hanno avuto una riduzione del 38%.

Appare evidente un effetto duraturo del fenretinide, anche dopo 10 anni dalla fine del trattamento, particolarmente promettente per la prevenzione. Viste le premesse, si sta programmando uno studio di prevenzione con fenretinide nelle donne giovani ad alto rischio di malattia, considerando il rischio teratogeno del composto (ossia la possibilità di indurre aborto), e quindi la necessità di un sistema contraccettivo durante la sua assunzione.

D.ssa Rita Brandi

Betting site http://cbetting.co.uk more info for Paddy Power Offers

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.